Navigazione in incognito


La navigazione in incognito permette di navigare in Internet e di non lasciare tracce su PC, tablet e smartphone. Si tratta di una funzione davvero utile che impedisce al device in uso di memorizzare gli indirizzi dei siti nella cronologia di navigazione, i cookie, eventuali dati inseriti, i suggerimenti per le ricerche effettuate e tutte le informazioni che generalmente un dispositivo memorizza durante una normale navigazione.

Anche se il nome può indurre in errore, la navigazione in incognito non va scambiata con quella anonima, che consente di nascondere la propria identità su Internet intervenendo sull’indirizzo IP del PC. Infatti, quando si naviga in modalità nascosta, l’identità dell’utente è sempre visibile e la protezione si ha solo sulle tracce relative all’attività svolta sul Web.

Una buona conoscenza degli strumenti che internet mette a disposizione per la protezione della privacy è utile per evitare spiacevoli inconvenienti. Per questo, visita la pagina di approfondimento sulla navigazione in incognito a questo link.


Navigazione in incognito da PC

La navigazione nascosta è ampiamente utilizzata dagli utenti che non vogliono lasciare tracce e informazioni della loro attività su Internet, per una questione di privacy e riservatezza.

Oggi tale possibilità è offerta da qualsiasi web browser e la si può attivare sia accedendo al pannello di personalizzazione del browser sia tramite tastiera, premendo contemporaneamente Ctrl+Shift+P se si usa Windows e cmd+shift+p se si utilizza il Mac.

Si può nascondere il proprio passaggio in rete anche attraverso l’utilizzo si una connessione VPN. È il caso, ad esempio, della navigazione in incognito con HideMyAss, una delle prime connessioni VPN lanciate sul mercato e tra le più popolari per flessibilità e versatilità.

Navigazione in incognito con l’iPhone

I web browser e tutti i dispositivi di ultima generazione permettono di navigare sul Web senza salvare informazioni e dati. Tra questi vi sono senza dubbio Safari e tutti i dispositivi mobili della Apple, quindi iPhone, iPad e iPod Touch.

Su tali device la navigazione in incognito può essere abilitata aprendo una nuova pagina ed andando a cliccare sul pulsante “Privata” posto in basso a sinistra. Una volta attivata la modalità nascosta, la nuova finestra di Safari mostrerà una colorazione nera o scura, diversa dalla normale cromatura del browser che generalmente è bianca o grigia.

Viceversa, per disabilitare la modalità in incognito si deve andare a cliccare sull’icona con due quadrati azzurri all’interno della finestra del browser. A questo punto occorre selezionare la voce “Privata” sempre in basso a sinistra e poi aprire una nuova scheda per proseguire con la navigazione.

Navigazione in incognito sugli Android

Anche i dispositivi con sistema operativo Android consentono di impostare la navigazione in incognito. Si tratta di pochi e semplici passaggi che variano in base al tipo di browser che si sceglie di utilizzare. In quelli più comuni e popolari, come Google Chrome, Opera e Dolphin basta aprire una nuova scheda e selezionare “Modalità incognito” dall’icona delle impostazioni. In altri browser questa funzione potrebbe essere attivata dalla voce “Sicurezza” sempre all’interno del menu delle impostazioni.

Per uscire dalla modalità nascosta si può semplicemente chiudere il browser e riaprirlo. La nuova schermata di navigazione sarà già impostata automaticamente per una normale navigazione su Internet.