ISP – Internet Service Provider

Sta per “Internet Service Provider“. Un ISP fornisce l’accesso a Internet. Che tu sia a casa o al lavoro, ogni volta che ti connetti a Internet, la tua connessione viene instradata attraverso un ISP.

I primi ISP fornivano l’accesso a Internet tramite modem dial-up . Questo tipo di connessione è avvenuta tramite linee telefoniche normali ed era limitata a 56 Kbps . Alla fine degli anni ’90, gli ISP iniziarono ad offrire un accesso Internet a banda larga più veloce tramite DSL e modem via cavo . Alcuni ISP ora offrono connessioni in fibra ad alta velocità, che forniscono l’accesso a Internet tramite cavi in ​​fibra ottica . Aziende come Comcast e Time Warner forniscono connessioni via cavo mentre aziende come AT & T e Verizon forniscono l’accesso a Internet DSL.

Per connettersi a un ISP, è necessario un modem e un account attivo. Quando si collega un modem al telefono o alla presa del cavo di casa, comunica con il proprio ISP. L’ISP verifica il tuo account e assegna al tuo modem un indirizzo IP . Una volta che hai un indirizzo IP, sei connesso a Internet. È possibile utilizzare un router (che può essere un dispositivo separato o integrato nel modem) per connettere più dispositivi a Internet. Poiché ogni dispositivo viene instradato attraverso lo stesso modem, condivideranno tutti lo stesso indirizzo IP pubblico assegnato dall’ISP.

Gli ISP agiscono da hub su Internet poiché sono spesso connessi direttamente alla dorsale Internet. A causa della grande quantità di traffico degli ISP gestiti, richiedono connessioni a larghezza di banda elevata su Internet. Per offrire una maggiore velocità ai clienti, gli ISP devono aggiungere più larghezza di banda alla loro connessione backbone per evitare colli di bottiglia. Questo può essere fatto aggiornando le linee esistenti o aggiungendone di nuove.